Sotterranei di Roma

Domenica ho fatto il mio primo percorso con l’associazione Roma Sotterranea !

Il primo di tanti spero,perchè mi è piaciuto davvero tanto!

Il tema del percorso era LA MASSONERIA A ROMA

La visita partiva da piazza campo de fiori per poi finire a Piazza Navona.

Non metto foto ne la descrizione personale perchè non vorrei rovinarvi il percorso…

Ecco però la descrizione sul SITO UFFICIALE :

Avete mai sentito parlare dei Rosacroce? Probabilmente no. Esso fu un ordine segreto e mistico tra i più importanti a Roma che si sviluppò sulle orme massoniche.
Molti, ancora oggi, sono i simboli massonici di cui è intrisa Roma; simbolismi che derivano da più antichi culti Egizie che hanno un forte legame con il mondo Ermetico, intriso della cultura Alchemica e Magica (Rinascimentale, Barocca, Iluministica, Neoclassica, Romantica, Decadentista e Liberty) è l’elemento catalizzante.
I simboli del Paganesimo, attraverso la teologia egizia sono un enome bagaglio esoterico che non a caso diventa parte dei rituali massonici insieme ad altri segni ancestrali dell’Antichità, alcuni usati anche nel Cristianesimo. L’esoterismo e il misticismo Cristiano sono elementi degli ordini religiosi misterici del passato come Templari, Ordine dei Cavalieri di Rodi e dei Cavalieri di Malta. Questi non si discostano dalle “Sette Massoniche”. Il terzo spirito coinvolge le associazioni, club di intellettuali solo dell’ambito culturale. A questi appartengono riunioni di gabinetti, pamphlet ecc L’Ermetismo tocca tematiche e sfere simili alle “ricerche” massoniche.

Io sono andata prendendo il deal su groupon….penso proprio che a breve farò un nuovo acquisto!

Turismo a Chernobyl

Uno dei miei sogni (credo che rimarrà tale) è quello di visitare l’ormai abbandonata cittadina di Chernobyl,o meglio la città di Pripyat.

Se pensiate che sia pericoloso …beh ovviamente con le dovute precauzioni…

Tour di Chernobyl
Ogni anno circa 6000 turisti visitano la città di Pripyat, oggi una città fantasma, rimasta cristallizzata a quel lontano aprile di 25 anni fa. Il tour, non autorizzato dalle autorità preposte, ha riscosso un discreto successo tanto da aver indotto, lo stesso governo ucraino, ad ufficiarlo perché Chernobyl è diventato, oramai, uno dei posti più visitati dell’Ucraina. Se non si rimane a lungo nei dintorni di Chernobyl, il rischio radiattivo non è elevato. Il tasso di radiazioni si è ridotto molto ma è importante prendere le giuste precauzioni come non toccare nulla, non uscire fuori dalla zona indicata. Turismo dell’orrore o della memoria, comunque si voglia chiamare, oggi Pripyat si apre al risvolto della medaglia che mostra il fianco alla riflessione e al ricordo. Il tour di Chernobyl è anche una piccola macchina da soldi. Il costo della visita , dalla durata di circa 4 ore, oscilla dai 400 dollari a persona ai 160 dollari procapite, se in gruppo. Alcune società private si occupano della visita. Tour2Chernobyl, è una di queste. I dettagli del tour di Chernobyl sono presenti sul sito della società con tanto di immagini, video, informazioni utili, calendario e prenotazione online.

Il disastro di Chernobyl, ferita ancora aperta
Sono passati ben cinque lustri da quel 26 aprile del 1986 quando la centrale nucleare di Chernobyl subì un incidente che mostrò tutta la vulnerabilità del complesso atomico. Ancora oggi la centrale nucleare ha bisogno di nuovi interventi e il tasso di radiazioni, nonostante siano passati tutti questi anni, rimane ancora alto anche se sotto controllo. Negli ultimi mesi il ricordo di quel terribile giorno e del periodo che ne seguì, è stato tristemente ricordato, non solo perché scandito da un compleanno importante (25 anni dalla tragedia), ma anche perché un’altra centrale, questa volta nel tecnologico Giappone, a Fukushima, ha mostrato tutto la fragilità, in seguito ad un devastante terremoto. In Italia, intanto, il dibattito sul nucleare è diventato di stretta attualità, nonostante il rischio è stato sempre alto a causa di alcune centrali atomiche dei Paesi vicini che sono state costruite, chissà perché, proprio sui nostri confini.

QUI UN INTERESSANTISSIMO REPORTAGE

Berlin 2014

10 giorni fa sono partita per Berlino.Si,per l’ennesima volta!La quarta se vogliamo essere precisi!

Il mio ragazzo non c’era mai stato nonostante la sua spiccata indole culturalmente storica e così ho pensato di andarci con lui in occasione del nostro secondo anniversario d’ammmore!

Ho considerato Berlino la mia città preferita per anni ed ora ho cambiato idea.Per carità l’adoro ma ho dovuto rivedere i miei canoni di valutazione….tanto per cominciare quando la promossi tale ero attaccata disperatamente ad un ricordo e per questo mi sembrava chissà cosa..altro che Parigi!

Seconda cosa…la prima volta che la visitai non ero ancora mai stata a Londra e quindi tutta quella rete sotterranea e non di metro/treni mi era sembrata il top dell’efficienza.Dopo Londra assolutamente NO.

Poi sarà anche che ora ci vedo molto poco o che sono appunto abituata a città più “LUMINOSE”…non mi è piaciuto affatto quel buio pesto…Merkel stai risparmiando sulle luci o cosa?!?

Ecco secondo me le cose da fare assolutamente a Berlino:

-Alexanderplatz e la torre della tv (molto carini anche i dintorni dove troverete la chiesa di S.Nicola con il suo graziosissimo quartiere,il municipio rosso…)

-Unter den Linden fino alla Porta di Branderburgo (lungo la via troverete fantastici palazzi barocchi e neoclassici) passando per il Berliner Dom!Imponente.

-Un capitolo a parte andrebbe aperto solo per gli splendidi musei…questa volta non sono andata proprio perchè li conosco a memoria ma ve li consiglio assolutamente!

-Visita al reichstag con la sua bellissima cupola da visitare gratuitamente (prenotate però la visita online!)

-checkpoint charlie…il vecchio confine russo/americano…da li poi io ho effettuato un percorso per ritrovare i vecchi punti “del terrore” ovvero ex sede delle ss,gestapo,fuhrerbunker,ex sede della propaganda.

-i negozi e la stranissima chiesa intorno all’europa center (zona dello zoo)

-Giretto sul 100 o sul 200 (sono due bus pubblici che passano per Alexanderplatz e vi faranno vedere i posti più “famosi” della città…dal piano di sopra!Eh si,anche qui come a Londra ci sono i doubledecker 🙂

-East side gallery…. il pezzo di muro più lungo rimasto…ed il più colorato!

-Potsdamer platz!La mia piazza preferita!Ricostruita totalmente dopo la fine della guerra fredda…un esplosione di modernità grazie ad alcuni dei più famosi architetti al mondo!

Riguardo il cibo….

-In Germania come in Olanda ma anche in Uk….qui c’è Wok to Walk che io adoro ❤

Poi ho mangiato il kebab più famoso di Berlino…delizioso!

Si vede dalla fila!

E poi i famosissimi Curry wurst Berlinesi…sbav!Il popolare CURRY 36 ha botteghini un po’ ovunque

Le immancabili dunkin donuts che una volta mangiavo anche a Roma 😦

My pics 🙂

Quanto sono 80’s ??!hahahha

Adoro i tubi colorati di Berlino ❤

Foto scattata dalla torre della tv….cercate di andare verso le 10,orario di apertura,per evitare code kilometriche!Una volta sopra potete anche accomodarvi nel ristorante/bar girevole!Provato 2 volte,discreto.

Questa fermata della metro (dice la leggenda) è stata realizzata interamente con i marmi presi dal bunker di Hitler.

Al prossimo post per altre foto!;)