Fuksas’s hotel

ROMA FALLITA – CERCASI LOCATARIO PER L’HOTEL DI FUKSAS CHE NESSUNO VUOL COMPRARE

L’hotel che svetta di fianco alla “Nuvola” dell’Eur non trova compratori anche se la quotazione è scesa da 100 a 70 milioni – Eur Spa (90% Tesoro e 10% Comune di Roma) ha bisogno di liquidi e tenta la strada della locazione – La “Nuvola” è costata 250 milioni rispetto ai 130 previsti…

Niente da fare. Nonostante i ripetuti tentativi che vanno in scena da almeno quattro anni, nessuno vuole comprare la “Lama” di Massimiliano Fuksas. Parliamo del super-albergo che svetta vicino alla “Nuvola”, ovvero il nuovo centro congressuale di Roma progettato proprio dall’archistar. Per questo Eur spa, la società pubblica proprietaria dei terreni su cui le opere sono in costruzione, ha deciso di provare a fare cassa in un altro modo.

il progetto di fuksas per l agenzia spaziale italiana

IL PROGETTO DI FUKSAS PER L AGENZIA SPAZIALE ITALIANA

E cioè attraverso la locazione. Nei giorni scorsi la società, controllata al 90% dal ministero del Tesoro e al 10% dal comune di Roma, ha predisposto un “invito a manifestare interesse per la locazione della struttura alberghiera inserita nel complesso del nuovo centro congressi dell’Eur”. Invito che, tra l’altro, è stato pubblicato anche sul Financial Times, nel tentativo di stimolare interessi esteri.

Insomma, in attesa che un acquirente si faccia vivo, cosa sempre più complicata in un mercato immobiliare a dir poco in difficoltà, si cerca di correre ai ripari. Il tutto mentre il ministero del tesoro di Fabrizio Saccomanni e lo stesso comune di Roma guidato da Ignazio Marino, per esigenze proprie di cassa, annunciano ulteriori piani di dismissione immobiliare che, viste le contingenze, rischiano di trasformarsi in una svendita, con incassi risibili.

La vicenda
E pensare che la cessione della “Lama” (56 metri di altezza, 439 camere, centro benessere, spa, area fitness, ristorante, bar, 4 sale meeting per 400 posti, parcheggio interrato e superficie complessiva di circa 29 mila metri quadri) nel 2010 sembrava “a portata di mano”. L’allora amministratore delegato dell’Eur spa, Riccardo Mancini, uomo di fiducia dell’ex sindaco Gianni Alemanno poi toccato da alcune vicende giudiziarie, riteneva l’incasso minimo collocabile non al di sotto di 100 milioni di euro.

Dopo solo due anni, in condizione già profondamente mutate, i vertici della società avevano rivisto al ribasso le attese portandole a 70 milioni di euro. Qualche contatto c’è stato, ma nulla di concreto. Un “disinteresse” finora esiziale per la tenuta economica di tutto il nuovo centro congressi. Eh sì, perché dalla cessione della “Lama” erano attese risorse indispensabili per coprire i buchi della “Nuvola”. L’opera, la cui costruzione è stata affidata alla società Condotte, ha visto infatti nel corso degli anni salire i suoi costi da 130 e 250 milioni. Ma tant’è.

MASSIMILIANO FUKSAS

L’avviso
Adesso, quindi, Eur spa tenta la strada della locazione. L’invito a manifestare interesse, firmato dal presidente Pierluigi Borghini, non intende chiudere la porta a una futura cessione. Nel documento si precisa che la società “intende acquisire manifestazioni di interesse da parte di soggetti interessati alla locazione della struttura alberghiera, da sottoporre eventualmente ai potenziali acquirenti della medesima struttura”.

nuvola di fuksas e hotel lama

NUVOLA DI FUKSAS E HOTEL LAMA

Per questo “i soggetti che avranno manifestato interesse saranno chiamati a presentare offerte vincolanti per la locazione dell’albergo rendendosi disponibili a sottoscrivere il relativo contratto con il soggetto che risulterà avere presentato la migliore offerta per l’acquisizione della proprietà dell’immobile in questione, o direttamente con Eur spa”. In altri termini, la società ha bisogno di fare cassa e, sfumata la vendita, punta a ricavare soldi dai canoni di locazione versati da una catena alberghiera disposta a gestire la “Lama”.

albergo lama di fuksas accanto alla nuvola

ALBERGO LAMA DI FUKSAS ACCANTO ALLA NUVOLAFuksas nuvola Large

FUKSAS NUVOLA LARGE

Se l’operazione dovesse perfezionarsi, in pratica, Eur spa comincerebbe a incassare i canoni di locazione, sperando nel successivo subentro di “un potenziale” acquirente. Che a quel punto dovrebbe essere invogliato dal fatto che la “Lama” potrebbe già avere chi la gestisce. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro il 4 novembre. Si vedrà.

albergo lama di fuksas accanto alla nuvola

ALBERGO LAMA DI FUKSAS ACCANTO ALLA NUVOLA

hotel lama fuksas eur

HOTEL LAMA FUKSAS EUR

Fonte

Annunci

Tiger…. finalmente a Roma <3

Ieri pomeriggio ho usufruito delle mie poche ore d’aria per fare un giro a Viale Marconi,uno dei miei posti preferiti per fare shopping.Niente casino come via del corso e via cola di rienzo ma altrettanti negozi carini (sopratutto è pieno di negozi di scarpeee :D).

Ne ho approfittato per entrare,per la prima volta in Italia,nel negozio TIGER.

Fino ad un mese fa credevo fermamente che questo brand fosse inglese avendolo visto solo a Londra….andando poi a Copenaghen ho scoperto che nasce proprio lì!Presa dalla curiosità ho guardato il sito ed ho scoperto che ce ne sono ben 3 nella mia città!

Vi lascio il link cosi che possiate capire di che cosa si tratta 🙂

JEWELLERY TREE

 

 

Assenza

Assente a causa dell’ennesima operazione agli occhi e dal restyling della mia camera

ahahhaha bella questa con il pezzo del telefono -_-

3 giorni no stop a verniciare (prima le pareti erano viola e verdi).

Io ed il mio povero ragazzo schiavizzato (senza mi sarei impiccata visto che qualche anno fa l’avevo gia fatto da sola ed era stato terribbbbbile).Vari giorni di mie rifiniture (anche con un occhio solo)eh vabbè…c’è ancora da fare ed è venuta una mezza ciofeca…però son soddisfazioni…amo fare le cose da sola.

P.s. sono depressa.

Tangle teezer

Ieri è finalmente arrivata a casa la mia nuova Tangle Teezer ❤

Ne avevo una bellissima che però ho perso durante un trasloco Londinese 😦

La suddetta è una spazzola “magica” che districa senza problemi i vostri capelli.

Si,lo so….sembra una delle solite stronzate ma giuro che funziona!

Presa qui quella compact rosa e l’aqua splash per una mia amica che ha già la compact e la versione da borsetta.

Ma come funziona?
I dentini progettati unicamente per la Tangle Teezer,nel momento in cui spazzolate, scivolano delicatamente attraverso i capelli, eliminando grovigli e  nodi al solo contatto e con estrema facilita’, minimizzandone la rottura, e il danneggiamento causato dal maltrattamento  a cui li sottoponiamo,specie se bagnati,con una spazzola tradizionale. È perfetto per tutti i tipi di capelli. E’ideale per chi ha capelli fragili o stressati dalla colorazione e che tendono a danneggiarsi,per capelli sottili e predisposti ai nodi,e per i bambini,che il piu’ delle volte non tollerano’ l’aggressivita’ di una spazzola comune.
Il design ergonomico,dato da una forma che si adatta perfettamente alla nostra mano,per una presa ottimale,lo rendono lo strumento perfetto per spazzolare la nostra chioma.
Io la utilizzo anche sotto la doccia,nel momento stesso in cui vado ad applicare il balsamo,proprio perche’ i dentini che ne ricoprono la superficie inferiore,essendo particolarmente fitti,ne facilitano la distribuzione dalla radice alle punte.
Fidatevi.Un acquisto fel genere non lo abbandonerete piu’e oltretutto trovo che sia particolarmente durevole e robusto in quanto costituito da materiale plastico,che non si deteriora a contatto con l’acqua ad esempio.
Ma Tangle Teezer, ha una particolarita’ in piu : è l’ ideale per  effettuare un massaggio alla testa che produce una sensazione di totale relax, stimolante e benefico, particolarmente indicato per chi ha i capelli lunghi che in questo modo si mantengono lisci e disciplinati per tutta la giornata.
La mia:
Foto: #finally !!! #tangle #teezer #compact #aquasplash @mele77 #spazzola #brush #cool

Movember

E’ iniziato ieri il Movember.

Che cos’è Movember?

Nato nel 1999 ad Adelaide in Australia, Movember è un progetto internazionale che viene celebrato ogni anno in giro per il mondo per tutto il mese di Novembre: per trenta giorni d’autunno si rinuncia al rasoio e ci si fanno crescere i baffi, come modo per chiamare l’attenzione su una causa molto importante, il cancro alla prostata maschile.

Come si partecipa?

Movember significa solidarietà con un tocco di humour: basta registrarsi alla pagina ufficiale, farsi crescere i baffi, inviare le proprie foto e donazioni. Ci si può anche organizzare in gruppi, con amici o colleghi di lavoro come qui ad Atrapalo.

Quali sono gli obiettivi?

La campagna ha come obiettivo quello di aumentare la consapevolezza e i fondi per la lotta contro il tumore alla prostata, sensibilizzare l’opinione pubblica su questa malattia: in generale si vuole cambiare la maniera di pensare dell’uomo e incitare alla prevenzione, alla cura e all’attenzione per la propria salute.

Movember