Fish Market Trastevere

Io (sushi a parte) ODIO IL PESCE.

Nel senso che non è che non mi piace ma mi fa senso.Quindi mi sforzo e lo mangio ma non riesco a gustarmelo al 100%…

L’altra settimana però ho deciso di tentare l’impossibile per me e sono andata PER LA PRIMA VOLTA in un ristorante decisa a mangiare PESCE,PESCE E PESCE.

Come non provare il super cool Fish Market di Trastevere??!

Nelle foto :

Moscardini e calamari fritti.

Gamberi e riso al curry.

Millefoglie di pesce spada.

TRES JOLIE!

La formula è molto accattivante.

Il Primo Ristorante a Roma dove i clienti possono scegliere il pesce come al banco del mercato e farlo cucinare ai nostri chef ad un prezzo pari a quello di una pizza.

Al Fish Market scegli quello che vuoi mangiare personalmente e non ci sono camerieri se non per le bevande.Questo processo semplice e divertente ci permette di offrire un pesce freschissimo a prezzi accessibili.

COME FUNZIONA?

– Scegli : Indica sul menu le quantità dei prodotti desiderati e consegnalo alla cassa.

– Attendi : Il tempo di pagare,di prendere da bere e sederti al tuo tavolo.

– Mangia : Riceverai la tua ordinazione pronta da gustare.

IL NOSTRO APERITIVO : Tutti i giorni dalle 19.30 alle 20.30 un cartoccio a scelta e un bicchiere di vino a 5,00 €. Altrimenti due spritz e due cartocci a scelta per 15,00 €

Labirinth

Io adoro i labirinti!Finora ne ho visitati solo 2 (dove ovviamente mi sono persa)e non sono inclusi in questa lista.

Voi ci siete mai stati?!

CATTEDRALE DI CHARTRES, FRANCIA

Avvolta dal mistero, sin dal primo momento della sua bellissima storia, Chartres non smette di affascinare e incuriosire. All’interno della grandiosa cattedrale gotica della città è impresso sul pavimento un famosissimo labirinto, che condurrebbe dal punto A al punto B i visitatori, in una sorta di percorso simbolico-spirituale, alla ricerca della via per giungere ad ottenere quello che si vuole. Dietro il maestoso edificio, in un piccolo cortile, troverete un secondo misterioso labirinto. Tracciato nel verde e meno complicato del primo, saprà come tentarvi: siete stati sfidati!

GLENDURGAN GARDEN, CORNOVAGLIA

Fa parte del National Trust, e si trova nella contea inglese della Cornovaglia. Percorsi verdi infiniti, per runners, amanti della bicicletta, ma anche per chi vuole darsi agli sport un po’ più estremi come il rafting, o andare a cavallo. In questa oasi di pace ce n’è per tutti i gusti! Troverete anche un labirinto intricatissimo e meraviglioso come questo!

SOVANA, ITALIA

A poca distanza dalla Necropoli di Sovana e dal Duomo di Pitigliano, sorge il Sovana Hotel & Resort, una struttura del tutto particolare, che può annoverare nei suoi giardini, un labirinto di tutto rispetto. Non ci credete? Prenotate una stanza e perdetevi tra questi cespugli di verde! Bellissimi!

FONDAZIONE GIORGIO CINI, VENEZIA 

Louis Borges amava Venezia e la considerava un labirinto d’acqua tra i canali. Se vi recate nella città più romantica d’Italia, non dimenticate di fare un salto alla Fondazione Giorgio Cini (onlus). Nel “labirinto Borges” vi imbatterete nella ricostruzione del labirinto che che l’architetto Randoll Coate progettò in onore dello scrittore argentino. Vale davvero una visita!

PARCO DEL LABIRINTO DI HORTA, BARCELLONA

Un intricato percorso fatto di filari di cipressi e cespuglioni che impediscono di sbirciare al di là. Nessun aiutino vi porterà alla fine del labirinto, immerso nel parco più antico della città (1802), dovrete cavarvela da soli! Ma non abbiate paura, sarà divertentissimo! Buona fortuna!

LABIRINTO DI CASTELWELLAN, IRLANDA

Aperto ufficialmente nel 2001, il labirinto della pace di Castelwellan è il più grande d’Europa e il secondo più vasto al mondo. Finanziato dalla Comunità europea, nell’ambito delle iniziative promosse per la pace nel nord dell’Irlanda, è mediamente percorribile in 40 minuti. Ma voi ci sorprenderete: batterete il record!

MONTE SAN PEDRO, LA CORUNA – SPAGNA
 
Monte San Pedro è una vecchia base militare, oggi area verdissima fitta di giardini e scenari meravigliosi da cui godere di una vista incredibile sulla costa de La Coruña, in Galizia. Un ascensore vi porta in cima (con un costo di circa 3 euro) e da lì potrete ammirare il paesaggio e dare una sbirciata ai cannoni istallati nell’area intorno agli anni ’30. Ah, c’è anche un bellissimo labirinto, che vi terrà impegnati per un po’. Niente male, no?
CENTRO GETTY, LOS ANGELES – STATI UNITI D’AMERICA
 
Questo piccolo labirinto curatissimo si trova al centro dei giardini del Museo Getty a Los Angeles. Oltre 500 diverse specie di piante sono state utilizzate per la realizzazione di questo parco bellissimo, che circonda un centro dedicato all’arte, alla fotografia e all’architettura, tra i più visitati e importanti al mondo. Se visitate il museo, non dimenticate di dare una sbirciata a questo labirinto meraviglioso, una vera perla!
GIARDINO BOTANICO REALE, MADRID 
 
Inaugurato nel 1781 nei pressi di Plaza Murillo, l’orto botanico reale di Madrid è una delle cose assolutamente da vedere se siete in visita nella capitale spagnola. Circa 30mila esemplari di piante e fiori bellissimi da ogni parte del pianeta, percorsi rilassanti, sentieri profumati e un labirinto da vivere dall’inizio alla fine, magari prima di una visita al museo del Prado, a pochi passi da questo splendido giardino. Noi vorremmo partire adesso!

GIARDINI DI MARQUEYSSAC, AQUITANIA – FRANCIA

I giardini di Marqueyssac sono un bellissimo esempio di giardino romantico del secolo XIX. Si estendono per ettari ed ettari, affacciati sul fiume Dordogna. Sentieri verdi, cespuglietti curatissimi, percorsi rocciosi e ombreggiati, e un labirinto del tutto speciale immerso nel verde: questo quello che vi attende. Fate le valigie!
LABIRINTI DI BOLSHOI ZAYATSKY, ISOLE SOLOVETSKY- RUSSIA
 
La piccola isola di Zayatsky fa parte dell’arcipeago delle Solovetsky, 6 bellissime isole che affiorano nel mar Bianco e animano il paesaggio con la loro natura ancora intatta. Protette dall’UNESCO, le isole ospitano da sole il più alto numero di labirinti preistorici di interesse storico del mondo. 14 di queste si trovano sull’isola di Zayatsky, una zona particolarmente interessante e tutt’ora avvolta da un alone di mistero. Che si tratti di antiche trappole per pesci (nel Neolitico il livello dell’acqua era molto più alto), di un viaggio spirituale-simbolico o di un modo per intrappolare l’anima degli spiriti malvagi, i labirinti in pietra di Zayatsky restano uno dei siti più affascinanti del pianeta!
TRAQUAIR HOUSE – SCOZIA
 
Traquair House si trova nel piccolo paesino di Innerleithen, in Scozia. Vecchio maniero (la casa ininterrottamente abitata più antica di Scozia) oggi aperto al pubblico e visitato da numerosi turisti. Non solo birrificio, ma anche sito storico (pare di qui sia passata addirittura Maria Stuarda). Un labirinto quadrangolare di siepi potate fa bella mostra di sé nei giardini della tenuta. Se siete in Scozia fate un salto da queste parti!
VILLA MEDICEA LA PETRAIA – FIRENZE
 
Ce ne sono di ville nella bella Toscana appartenute alla famiglia Medici e oggi siti di interesse storico e culturale. Molte di queste, nelle Province di Lucca e Firenze, sono tra i più bei tesori italiani protetti dall’UNESCO. I giardini della Petraia, rappresentano al meglio la bellezza del classico giardino all’italiana, curato nei minimi dettagli, fatto di percorsi ombreggiati, prati sconfinati, alberi secolari e labirinti di siepi in cui perdersi per ore. Uno dei più bei luoghi d’Italia, da vedere almeno una volta nella vita!
GIARDINI DI VILLANDRY – FRANCIA
 
Appartenuto a Napoleone Bonaparte, che lo acquistò per il fratello Giuseppe, il castello di Villandry, nella Loira, è oggi un sito famosissimo per i suoi meravigliosi e impareggiabili giardini, esempio grandioso di giardino all’italiana all’interno dei confini francesi. Non solo tanto verde, decorazioni floreali e motivi geometrici, nei giardini di Villandry spicca anche un bellissimo labirinto. Magari sarà la scusa per visitare uno dei giardini più belli del mondo: buon viaggio!
LABIRINTO DI FONTANELLATO – ITALIA
 
Sarà grandioso, il più vasto del mondo e sarà tutto di bambù! Stiamo parlando del labirinto pensato da Franco Maria Ricci, e già ribattezzato come il labirinto più grande del Pianeta. Filari altissimi di bambù (circa 60mila esemplari), 8 ettari di spazi curatissimi per un labirinto da record. 300 metri per lato e 3 chilometri da percorrere cercando l’uscita. L’inaugurazione è prevista nel 2015: siete pronti?

La mia terza volta ai musei vaticani

Sabato sono stata ai musei vaticani per la terza volta nella mia vita.

Ci sono andata esclusivamente per portare la mia dolce nonnina 88 enne ❤

Nonostante la sua veneranda età e la sua vicinanza al museo,non c’era mai stata ed era un suo sogno andare.

Ecco alcuni scatti fatti.Niente a che vedere con la meraviglia che potreste ammirare dal vivo (a caro prezzo in mio pare….18 euro a persona il prezzo intero più 4 euro di prevendita per superare la calca all’esterno-mi pare eccessivo).

Me and Nonnina ❤

Giornata nazionale del camminare – 12 OTTOBRE 2014

Domenica 12 ottobre 2014 torna la Giornata del Camminare, con iniziative in tutta Italia.

L’evento si articola in centinaia di iniziative, svolte in contemporanea in tutta Italia, dalle grandi città ai piccoli centri, accomunate dall’obiettivo di rendere consapevoli i cittadini dell’importanza della mobilità pedonale nelle abitudini quotidiane.

Sono ben 17 i percorsi a Roma per la Giornata Nazionale del Camminare, che si terrà il 12 ottobre 2014.

QUALI??!

Roma cammina per ….
… prima che il giorno cominci
Ore 6.00 Via Cavour
Ore 7.30 Pincio
Enrico Sgarella 3929135419
… la storia: la via Francigena
Ore 8.00 FM3 Stazione Giustiniana
Ore 9.00 Fermata FM3 San Filippo Neri
Ore 13.00 Via Del Parco Della Vittoria
Ore 15.00 Fermata FM3 VALLE AURELIA
Ore 15.30 Piazza Risorgimento
Marco Bailetti 3666199828
… la storia: sulle tracce di Garibaldi
Ore 9.00 Metro A – Cornelia
Ore 11.00 Centro Anziani Villa Pamphili (Vivi Bistrot)
Ore 12:15 Piazza Garibaldi (Cannone del Gianicolo)
Giovanni Simone 3498097889
… l’acqua: il fiume Tevere
Ore 9.00 Basilica di San Paolo
Ore 14.00 Campo dei fiori
Pierluigi Picconi 3475077183
… i quartieri: itinerario degli artisti
Ore 9.15 Metro B – Garbatella
Agostino Cecchini 3394950485
… la storia: Appia gran tour campagna romana
Ore 9.00 Largo Arulenio Celio Sabino – Metro A Giulio Agricola (100 metri)
Ore 11.30 Casale di Tor Fiscale Via Acquedotto Felice 120 – InfoPoint
Ore 13,30 Cartiera Latina – Sede Parco Appia Antica
Riccardo Virgili 3473614568 – rvirgili@gmail.com
… la storia: La Francigena del Sud
08:30 Metro C – Centocelle
Roberto De Carolis 3398585167
… il sociale: i luoghi invisibili della diversità
Ore 09.00 Piazza della Marranella
Ore 12.00 Scuola di Donato Via Nino Bixio 85
Ore 13.50 Centro dei Giardini di Piazza Vittorio
Ore 14.50 Binario 95, Via Marsala 95
Andrea Fellegara 3297100219, Luisa Mostile 3393730298 mail: pontierideldialogo@gmail.com
… I quartieri: il sentiero della Pace
Ore 8.30 Via Tovaglieri Chiesa Di Meyer
Ore 9.30 Palmiro Togliatti-Prenestina Capolinea Tram 14
Ore 10.30 Villa Gordiani
Antonio Citti 3333982685
… i quartieri: la via dei parchi
Ore 9.00 Parco Tiburtino Cacciarella 11
Ore 10.30 Stazione FS Serenissima
Ore 12.00 Parco delle Energie
Giuseppe Virzì 3391501955
… l’acqua: Il fiume Aniene da San Basilio/Rebibbia
Ore 8.00 Metro B Rebibbia
Ore 10.30 Metro B Conca d’Oro
Ore 12.15 Villa Ada
Senatore Francesco 3287413812
… la geologia: GeoRoma
Ore 8.30 Metro A Ottaviano – Via Barletta
Luciano Capeccioni 3483010019
… per i sette affacci
Ore 8.30 Terrazza del Pincio
Enrico Sgarella 3929135419
… i bambini: alla scoperta della città
ore 10.00 Ponte Milvio
ore 12.00 Ingresso Bioparco
Michele Spellucci 3498590226
… i bambini: Roma si specchia
Ore 12.00 Piazzale del Gianicolo
Ore 13.00 Piazza della Rovere
Ore 15.00 Piazzale Flaminio
Pietro Pieralice 3473036100
… il mare: il litorale di Ostia
Ore 9.00 Piazzale Cristoforo Colombo (rotonda ostia).
Patrizio Sangermano 3290641721
… lo sport: Roma olimpica in Nordik Walking
ore 14.15 davanti al palazzetto dello sport – lato Auditorium
Fabio Giuliani 3316037956

La Giornata Nazionale del Camminare, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente co-promossa da importanti città, vuole essere l’occasione per amplificare la sensibilizzazione di istituzioni, associazioni e singoli cittadini, che in molte realtà italiane si stanno “incamminando” nella giusta direzione.

Foro di Augusto – 2000 anni dopo

Precisamente un mese fa ho partecipato a questo evento (che tra l’altro doveva terminare qualche giorno fa ma è stato prolungato per la grande richiesta).

Sono andata senza ben sapere cosa mi sarei trovata davanti e ne sono uscita con una ricchezza interiore che mai mi sarei aspettata.

Innanzittuto QUI potrete acquistare i biglietti fino al 02/11/2014.

QUI e QUI

La descrizione con tanto di video.

Se potete…. ANDATE!!!