Oxo tower

Conoscete l’OXO TOWER londinese?

L’oxo tower è nata nel XIX secolo come parte di una grossa centrale elettrica, oggi nota per ospitare diversi appartamenti privati, tra i migliori ristoranti della città (all’ottavo piano), caffetterie e negozi di tendenza. Prima del suo uso attuale, nel 1930 diventò anche sede produttiva della Liebig, casa madre dei famosi dadi di carne OXO, da allora il nome che oggi la contraddistingue.

L’interesse culturale deriva in particolare dallo stile architettonico della stessa torre, che si staglia lungo la riva sud del Tamigi, non lontana dalla Tate Modeme dal Millenium Bridge. La torre è formata da grandi vetrate in stile Art Deco, costruite in modo tale da formare le lettere OXO; vennero create per aggirare il divieto imposto dal distretto comunale sulle pubblicità con illuminazione. L’intero edificio venne infatti ristrutturato tra il 1928 e il 1929 dall’architetto Albert Moore, per poi essere utilizzato dalla Liebig.

La OXO Tower oggi è sopravvisita anche grazie alla determinazione dei residenti locali, che in associazione ne bloccarono la demolizione durante gli anni novanta; la rigenerazione dell’area portò ad una nuova ristrutturazione, accolta molto positivamente da tutta la città, tanto da vincere numerosi premi da importanti istituti d’architettura (compreso quello della Royal Fine Art Commission)

Oggi, la torre è uno dei maggiori punti di riferimento del panorama londinese di Southbank, il cosiddetto Thames Path.

Qui sopra sorge la “sede distaccata”di Harvey Nichols (i famosi magazzini/ristorante adiacenti ad Harrods,extraluxury of course).

Nel settembre dell’anno scorso ho voluto assolutamente salire su a cena per vedere il fantastico panorama.Essendo un po’ caro non ho trovato nessuno che venisse con me e quindi da vera UNDERDOG mi sono trovata da sola lì,circondata da odiose coppiette -_-

Questa volta spero di tornarci con il mio ragazzo,incrociamo le dita xxx

Qui il book on line

Che ne dite?