Bubble tea,altro che starbucks!

Dopo il mio soggiorno di un anno a Londra mi sono totalmente convertita al nuovo cool drink:il bubble tea.

Anche se il più buono l’ho bevuto a Monaco,Germany.

Sapete di cosa stiamo parlando?

 

Stiamo parlando di una bevanda ahimè ipercalorica con palline di tapioca che scoppiano al suo interno, ovvero della stessa emozione che anni fa ci offrivano le gomme da masticare Frizzy Pazzy.Costo medio 3 euro.La bevanda è totalmente personalizzabile!

Questa bevanda è nata negli anni ottanta nei tea shop di Taichung,  Stato di Taiwan, ed è una specie di cocktail analcolico a base di tè, ormai diffuso in varie parti dell’Asia, Stati Uniti ed Europa. All’infuso tradizionale viene aggiunta frutta (o aromi naturali), a volte latte e/o sciroppi, e le perle di tapioca, che sono forse la vera particolarità di questo Bubble Tea. Le perle di tapioca sono amidi derivati dal tubero della tapioca (anche detta cassava) che, una volta cotti, diventano palline trasparenti e gelatinose. Si possono usare sia per bevande che per dolci e, naturalmente, sono commestibili. La bevanda si può realizzare con tutte le varietà di tè, dal tè verde al tè nero, ma anche il tè oolong (o wulong), un tè particolare, non molto conosciuto, che riassume le proprietà e le particolarità delle precedenti tipologie. Una volta preparato l’infuso, vengono aggiunti gli altri ingredienti (a eccezione delle perle di tapioca) e si mescola il tutto con l’aiuto di uno shaker per cocktail. A questo punto, non resta che aggiungere le perle di tapioca.

A me nonostante le mille calorie piace molto e la trovo (anche d’inverno)una valida alternativa all’ormai TROPPO CITATO starbucks 😉

Questo il mio preferito a Londra

http://www.bubbleology.co.uk/